Il Salotto Italiano

di cuckold / sweet e bull
Oggi è lunedì 21 giugno 2021, 6:25

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: RETROspettiva del Drake !
MessaggioInviato: venerdì 28 settembre 2007, 21:59 
Gran Cazzeggiatore senza tette (Emme) Le tette nella foto sotto sono della moglie (Elle)
Gran Cazzeggiatore senza tette (Emme)                      Le tette nella foto sotto sono della moglie (Elle)
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 23:47
Messaggi: 1806
Località: Centro-Italia
I più nuovi del forum avranno solo visto citare in qualche post questo mitico utente, senza capire il perchè delle citazioni, spesso ironiche..
Il Drake ha pubblicato molti racconti, sicuramente gradevoli e divertenti da leggere, ma troppo "oltre" per il "forumista medio", contenenti molte tematiche bisex e situazioni iperboliche al limite del verosimile...da qui alcune nostre prese in giro, tengo a dire assolutamente bonarie , per cui forse Drake si è offeso, ed ha smesso di postare. Cerco qui di raccoglier alcune sue cose che, comunque, mertano di essre lette.

1) Monique ed io
drake ha scritto:
Ecco ls nostra storia: con Monique abbiamo cominciato con lo scambio con altre coppie poi abbiamo iniziato a mettere un singolo bisex nel nostro letto che soddisfacesse sia lei sia me.
La cosa ci piaceva più che con altre coppie e notavo che in me cresceva un piacere sottile nel pensare x che Monique potesse scopare con un altro mentre io non c´ero ma sapevo che lo stasava facendo.
Un giorno che avevamo un appuntamento in casa con un nostro amico di letto le dissi:
à¢â‚¬Å“mi piacerebbe che tu incontrassi Marco da sola e poi insieme venite a casa-.
à¢â‚¬Å“vuoi che ci scopo?-
à¢â‚¬Å“Si. E poi lo facciamo in tre-.
à¢â‚¬Å“Sai una cosa? Mi piace l´idea-
Monique uscì e con una scusa incontrò Marco al quale non sembrava vero di potersela scopare da solo. La invitò a casa sua e Monique mi telefonò per dirmi che stava per fare ciò che desideravamo.
à¢â‚¬Å“Sei proprio una troia amore-
à¢â‚¬Å“Si lo so e ti amo-.
Poco dopo arrivarono a casa ed io ero nudo sul letto col a cazzo di pietra.
Si spogliarono e tutte e due si lanciarono sul mio cazzo e fu un pompino a due bocche favoloso.
Ma ero eccitatissimo e dissi a Marco di mettersi prono e lo inculai mentre la troia lo sbocchinava

Dopo quella esperienza ne abbiamo fatte altre e siamo al punto che mi eccito sapendola fuori e magari in caccia di uno sconosciuto che la scopa!poi vengono a casa e chiudiamo in tre.

Ora vorrei coinvolgere una copia bisex e il singolo di ogni coppia in un gioco a sei! 4 maschietti bisex e due troie: sarà  da sbalo.
Ecco monique.
Immagine


drake ha scritto:
ogi Monique alle 16 incontra un tale che ha conosciuto ad una festa e se li scopa e poi me lo porta a casa.
Lui è un bisex passivo e sarà  un piacere fargli il culo e poi farlo anche a Monique.
Stasera o domani vi racconto.


drake ha scritto:
Ciao ragazzi, questa sera sono stato a mangiare una pizza con Monique in una pizzeria di Assisi.
In un tavolo poco distante dal nostro c´erano due giovani di circa 30 anni che hanno cominciato a fissare la mai troietta.
La quale non faceva nulla per dissuaderli e anzi, ha cominciato a far salire la gonna e a mostrare le cosce e il minuscolo perizoma che portava.
Si passava la lingua sulle labbra e sorrideva loro che , si vedeva, erano eccitati.
à¢â‚¬Å“Che dici amore me li sbocchino?=,
à¢â‚¬Å“Magari!-; ho detto,
à¢â‚¬Å“Dammi le chiavi della macchina-.
Le ho dato le chiavi e lei, sensuale e troia, s´è alzata ammiccando ai due è uscita.
Subito i due l´hanno seguita.
Dopo un quarto d´ora ecco rientrare lei e dietro i due.
Ero eccitato.
Lei s´è avvicinata a me e sul piatto vuoto ha sputato un poco di sborra che aveva conservato.
à¢â‚¬Å“è poca amore mail resto l´ho ingoiata. Resistono poco questi giovani. Mi spiace amore ma non sono bisex, però hanno un amico che lo è e ho il numero, domani lo chiamo io o lo chiami tu?-.
à¢â‚¬Å“chiamalo tu-.
Pagato il conto siamo usciti ma prima di partire, vista la situazione del mio cazzo, mi ha sbocchinato e siamo tornati a perugina.
A dire il vero strada facendo abbiamo telefonato ad un nostro amico fidato per veder se veniva a passare la notte da noi, ma era fuori per lavoro. Peccato!


drake ha scritto:
Vi racconto di quella volta che incontrammo una copia insieme ai rispettivi bull. Era da tempo che ci intrigava fare un incontro così, tutti bisex. E la cosa successe con una coppia di Siena. Ma vediamo nel dettaglio.

I PROTAGONISTI

1. Monique: la mia splendida mogliettina, troia, esibizionista, bisex, impareggiabile.
2. io: cuckold particolare, nel senso che godo sapendo che la mia lei sta scopando con un altro ma spesso poi il suo bull è anche il mio amante!
3. Fabrizio: il nostro bull bisex. Un 40enne ben messo, scopa da dio e si lascia scopare, fortemente bisex attivo e passivo.
4. Giovanni: il lui della coppia. Ingegnere 50enne, simpatico, come me ha la pancetta, bisex con tendenze più passive.
5. Aurora: sua moglie, 45enne splendida! Bocchinara unica e porca ineguagliabile.
6. Roberto: il loro bull, 35enne, bello, attivo e passivo, il più giovane della compagnia.


L´INCONTRO

Dopo diversi contati telefonici tra noi maschietti e tra le lei, dopo aver chiarito quello che cercavamo (che poi era quello che cercavano anche loro), e dopo aver fatto combaciare l´esigenze lavorative di tutti e sei (tutti lavoriamo), decidiamo di vederci a casa loro a Siena. Abitano in una tenuta a 5 km da Siena, un posto tranquillo. L´appuntamento è per un venerdì alle 15, e saremo ospiti della coppia fino alla domenica.
Perugia à¢â‚¬â€œ Siena è una volata! Pranziamo e partiamo. Si va con l´auto di Fabrizio, un Mercedes 3000. Io dietro e Monique seduta davanti cosce all´aria e perizoma in vista per la gioia dei camionisti! La zoccola ha spompinato Fabrizio anche mentre guidava e poi, per par condicio, ha succhiato anche me! Ma sono dettagli.
Troviamo subito la casa. Casa!! E´ una vera e propria villa. Citofono e il cancello si apre ed imbocchiamo un viale lungo circa 300 metri in fondo al quale si vede una classica casa toscana.
Sono tutti e tre fuori ad aspettarci. Stringo la mano a a Giovanni e saluto sua moglie e poi passiamo alle presentazioni dei due bull: noi 4 ci eravamo visti anche se solo in foto, i due stalloni, invece, non si conoscevano e non ci conoscevamo.
à¢â‚¬Å“Qui saremo tranquilli- dice Giovanni, à¢â‚¬Å“passeremo due giorni spero bene-.
à¢â‚¬Å“Non ho dubbi-.
à¢â‚¬Å“Un caffè?-, disse Aurora.
Ala nostra risposta affermativa andò in cucina raggiunta da Monique, mentre noi quattro restammo in salotto a parlare del più e del meno.

IN TAVERNA

Notai che Roberto mi fissava con fare malizioso e anche io cominciai a guardarlo.
à¢â‚¬Å“Giovani scendo in taverna a prendere del vino-, disse Roberto.
à¢â‚¬Å“Certo, che me lo chiedi a fare-.
Avevo capito tutto e non persi l´occasione.
à¢â‚¬Å“Scendo con te, vediamo che vini c´è-. E seguii Roberto.
La taverna era immensa, con tappeti, divani, arredata con gusto. Vicino alla rastrelliera dove erano posate le bottiglie divino Roberto ed io eravamo vicini ed eccitati. Fu un attimo e mi ritrovai la sua lingua in bocca.
à¢â‚¬Å“Voglio succhiarti il cazzo- mi disse.
à¢â‚¬Å“E io il tuo-.
Eravamo nudi in un attimo e ci mettemmo in terra a fare un 69 da urlo. Ci succhiavamo a l ungo e il suo cazzo mi faceva impazzire, io ero sopra e lui sotto.
Sentivo che le donne erano tornate in salotto e sicuramente avevano fatto qualcosa perché Giovanni e Fabrizio dissero: à¢â‚¬Å“Splendide-!!
Sentivo le risa delle due troie e sentivo anche il parlare di Giovanni e Fabrizio, poi più nulla solo i sospiri: stavano scopando.
Solo dopo seppi che non stavano scopando, ma erano scesi e stavano gustando la scena del nostro 69 e si segavano maschi e femmine.
Ad un tratto sentii una lingua leccare il mio culo, non mi posi neanche il problema di chi poteva essere. Sentii solo un gran piacere e il mio cazzo tirare ancor più. Poi sentii in cazzo appoggiarsi al mio buco e spingere dentro: favoloso. Sbocchinavo, venivo sbocchinato e inculato nello stesso tempo! Da come mi stava inculando capivo che non era Fabrizio: conosco ben quel cazzo. Era Giovanni che poi incominciò a sparlare.
à¢â‚¬Å“Godi porco, che bel culo!-
Sborrammo all´unisono tutti e tre. Roberto ingoiò tutta la mia sborra io, che non ingoio, ricevetti lo spruzzo addosso : una sborrata colossale!
Ero riverso sul tappeto imbrattato di sborra e venne anche Fabrizio, che si stava segando, a sborrarmi addosso mentre Giovanni svuotava anche il suo preservativo sul mio petto. E tutti e tre mi leccarono tutto per godere dolce miele dei loro cazzi.
Si avvicinarono anche Monique e Aurora, in guepiere nera, bellissime, e si occuparono dei nostri cazzi per farli tornare in tiro.
continua...


2) Monique Fabio ed io

drake ha scritto:
Alle 17.10 arrivò il messaggio di Monique:
!amore stiamo arrivando, ho addosso la su aborra e il suo profumo di cazzo-.
Quel messaggio mi eccitò. Di solito ricevo i nostri amanti nudo nel letto ma questa volta essendo la prima volta che lo incontravo non mi sembrava corretto.
Avevo il cazzo in tiro ed una voglia matta di porcate ma soprattutto volevo vedere il viso raggiante della mia zoccola..
à¢â‚¬Å“Eccoci amore-.
La voce di Monique mi colse che ero in bagno a pettinarmi.
Fabio, così si chiama, avrà  35 anni, media statura, castano, non issimo (anche noi non siamo issimi), con un bel sorriso.
à¢â‚¬Å“è stato bello scopare tua moglie, è proprio una gran troia-, e così dicendo la tirò a se e la baciò.
La cosa mi eccitò ancor più.
à¢â‚¬Å“Alora fami vedere come la scopi-
In un attimo Entrambi erano nudi e la portò sul lettone e la scopò alla pecorina mostrandomi il suo culo. Non ho resistito, ho infilato un preservativo, ho preso un poco di vaselina l´ho spalmata sul suo buco e l´ho inculato.
Lui scopava mia moglie e io scopavo lui.
à¢â‚¬Å“Sei un maiale2 mi diceva.
à¢â‚¬Å“anche tu-
à¢â‚¬Å“Si siamo tre porci2 urlò lei, 2Scopate sborrate-: .
Accelerai e sborrai nel preservativo mentre anche lui sborrò nel suo.
Fabio si allungò sul letto spossato e felice della mia inculata e io tolsi il preservativo e svuotai la mia sborra sulla sua bocca e lui ingoiò tutto, poi da bravo sub mi ripulì il cazzo per bene e io ripulìì il suo che profumava della figa di Monique.
La quale Monique si mise a leccarmi il culo e mi penetrò con un maxi fallo in lattice facendomi eccitare e tornare duro il cazzo.
A questo punto Fabio mi ha sbocchinato alla grande.
Siamo stati bene e ci siamo ripromessi di vederci venerdì pomeriggio.
Se volete vi tengo informati..


3) io monique e...una storia a puntate

drake ha scritto:
Vi racconto di quella volta che incontrammo una copia insieme ai rispettivi bull. Era da tempo che ci intrigava fare un incontro così, tutti bisex. E la cosa successe con una coppia di Siena. Ma vediamo nel dettaglio.

I PROTAGONISTI

1. Monique: la mia splendida mogliettina, troia, esibizionista, bisex, impareggiabile.
2. io: cuckold particolare, nel senso che godo sapendo che la mia lei sta scopando con un altro ma spesso poi il suo bull è anche il mio amante!
3. Fabrizio: il nostro bull bisex. Un 40enne ben messo, scopa da dio e si lascia scopare, fortemente bisex attivo e passivo.
4. Giovanni: il lui della coppia. Ingegnere 50enne, simpatico, come me ha la pancetta, bisex con tendenze più passive.
5. Aurora: sua moglie, 45enne splendida! Bocchinara unica e porca ineguagliabile.
6. Roberto: il loro bull, 35enne, bello, attivo e passivo, il più giovane della compagnia.


L´INCONTRO

Dopo diversi contati telefonici tra noi maschietti e tra le lei, dopo aver chiarito quello che cercavamo (che poi era quello che cercavano anche loro), e dopo aver fatto combaciare l´esigenze lavorative di tutti e sei (tutti lavoriamo), decidiamo di vederci a casa loro a Siena. Abitano in una tenuta a 5 km da Siena, un posto tranquillo. L´appuntamento è per un venerdì alle 15, e saremo ospiti della coppia fino alla domenica.
Perugia à¢â‚¬â€œ Siena è una volata! Pranziamo e partiamo. Si va con l´auto di Fabrizio, un Mercedes 3000. Io dietro e Monique seduta davanti cosce all´aria e perizoma in vista per la gioia dei camionisti! La zoccola ha spompinato Fabrizio anche mentre guidava e poi, per par condicio, ha succhiato anche me! Ma sono dettagli.
Troviamo subito la casa. Casa!! E´ una vera e propria villa. Citofono e il cancello si apre ed imbocchiamo un viale lungo circa 300 metri in fondo al quale si vede una classica casa toscana.
Sono tutti e tre fuori ad aspettarci. Stringo la mano a a Giovanni e saluto sua moglie e poi passiamo alle presentazioni dei due bull: noi 4 ci eravamo visti anche se solo in foto, i due stalloni, invece, non si conoscevano e non ci conoscevamo.
à¢â‚¬Å“Qui saremo tranquilli- dice Giovanni, à¢â‚¬Å“passeremo due giorni spero bene-.
à¢â‚¬Å“Non ho dubbi-.
à¢â‚¬Å“Un caffè?-, disse Aurora.
Ala nostra risposta affermativa andò in cucina raggiunta da Monique, mentre noi quattro restammo in salotto a parlare del più e del meno.

IN TAVERNA

Notai che Roberto mi fissava con fare malizioso e anche io cominciai a guardarlo.
à¢â‚¬Å“Giovani scendo in taverna a prendere del vino-, disse Roberto.
à¢â‚¬Å“Certo, che me lo chiedi a fare-.
Avevo capito tutto e non persi l´occasione.
à¢â‚¬Å“Scendo con te, vediamo che vini c´è-. E seguii Roberto.
La taverna era immensa, con tappeti, divani, arredata con gusto. Vicino alla rastrelliera dove erano posate le bottiglie divino Roberto ed io eravamo vicini ed eccitati. Fu un attimo e mi ritrovai la sua lingua in bocca.
à¢â‚¬Å“Voglio succhiarti il cazzo- mi disse.
à¢â‚¬Å“E io il tuo-.
Eravamo nudi in un attimo e ci mettemmo in terra a fare un 69 da urlo. Ci succhiavamo a l ungo e il suo cazzo mi faceva impazzire, io ero sopra e lui sotto.
Sentivo che le donne erano tornate in salotto e sicuramente avevano fatto qualcosa perché Giovanni e Fabrizio dissero: à¢â‚¬Å“Splendide-!!
Sentivo le risa delle due troie e sentivo anche il parlare di Giovanni e Fabrizio, poi più nulla solo i sospiri: stavano scopando.
Solo dopo seppi che non stavano scopando, ma erano scesi e stavano gustando la scena del nostro 69 e si segavano maschi e femmine.
Ad un tratto sentii una lingua leccare il mio culo, non mi posi neanche il problema di chi poteva essere. Sentii solo un gran piacere e il mio cazzo tirare ancor più. Poi sentii in cazzo appoggiarsi al mio buco e spingere dentro: favoloso. Sbocchinavo, venivo sbocchinato e inculato nello stesso tempo! Da come mi stava inculando capivo che non era Fabrizio: conosco ben quel cazzo. Era Giovanni che poi incominciò a sparlare.
à¢â‚¬Å“Godi porco, che bel culo!-
Sborrammo all´unisono tutti e tre. Roberto ingoiò tutta la mia sborra io, che non ingoio, ricevetti lo spruzzo addosso : una sborrata colossale!
Ero riverso sul tappeto imbrattato di sborra e venne anche Fabrizio, che si stava segando, a sborrarmi addosso mentre Giovanni svuotava anche il suo preservativo sul mio petto. E tutti e tre mi leccarono tutto per godere dolce miele dei loro cazzi.
Si avvicinarono anche Monique e Aurora, in guepiere nera, bellissime, e si occuparono dei nostri cazzi per farli tornare in tiro.
continua...


4) Una storia da raccontare: seconda puntata...

drake ha scritto:
CHE DONNE!
Aurora si prese cura del mio cazzo e di quello di Fabrizio mentre la mia puttana si trastullava con Giovanni e Roberto.
Confesso che Aurora è una bocchinara favolosa. La sua lingua è unica e nel fare il bocchino ci mettte passione e si vede che gode nel succhiare. E mentre leccava il mio cazzo segava quello di Fabrizio e poi se li metteva in bocca entrambi.
Anche la mia zoccola non se la passava male, intenta come era a gustarsi i due randelli a disposizione.
E le loro lingue fecero il miracolo! Sentivo il mio cazzo crescere nell´accogliente bocca di Aurora. Poi lei ci fece girare e allargò i miei glutei e mi leccò il buco ancora aperto dalla inculata di Giovanni. stesso servizio per Fabrizio che emise un gemito di piacere quando la lingua di Aurora lo slinguò.
Fu un attimo e dissi alla troia che volevo scoparla. Mi venne a cavalcioni sopra e cominciò a cavalcarmi mentre Fabrizio la inculava. Stessa scena tra Monique, Giovanni e Roberto. Le due troie godevano come cagne in calore.
Sborrammo insieme Fabrizio ed io e Aurora disse:
à¢â‚¬Å“datemi la sborra, la voglio!-
Svuotammo i nostri preservativi nella sua bocca poi lei ci baciò. Anche Monique ricevette la sua dose di miele epoi ci ripulirono i cazzi ancora gocciolanti.
Chi stava sul divano, chi in terra sul tappeto, chi beveva qualcosa: stavamo proprio bene.
Monique mi venne vicino e mi disse:
à¢â‚¬Å“Ti amo-.
à¢â‚¬Å“Ti amo anche io-.
S´erano fatte le 18 e Giovanni propose di andare in centro a prendere un aperitivo.
Giovanni si alzò e disse a Roberto .
à¢â‚¬Å“devi pisciare?-
à¢â‚¬Å“No cazzo, perché ne vuoi?-
Giovanni sembrò deluso ma Monile intervenne:
à¢â‚¬Å“la devo fare io.
Praticamente lo stimolo arrivò a tutti e!

PISSING IN 6

Non era un bagno ma una vera sala da bagno! Vasca enorme Jacuzzi, doccia doppia ocon idromassaggio, quattro lavabi e à¢â‚¬â€œ cosa mai vista prima - due water.
Giovanni si mise nella vasca e monique, sopra di lui , lo inondò di pioggia dorata.
Aurora si avvicinò e con la lingua cercava qualche goccia,
intanto, senza che ce ne accorgessimo, Fabrizio e Roberto si stavano pisciando addosso nella doccia.
Tutta quella visione mi eccitò da morire e pisciai anche io sul corpo di Giovanni il quale era in un lago di pipì.
Intanto nella doccia i due bull invitarono le due troie d se le scoparono in piedi: Fabrizio con Aurora e Roberto con Monique. Era un bello spettacolo: i due stalloni che montavano le nostre troie.
Le insultavano e ci insultavano e la cosa ci eccitsaava e poi, finita la scopata , ci diedero i cazzi da ripulire. Mi ritrovai ancora il randello di Roberto in bocca e Giovanni quello di Fabrizio.
Fu una goduria senza eguali.


drake ha scritto:
CHE DONNE!
Aurora si prese cura del mio cazzo e di quello di Fabrizio mentre la mia puttana si trastullava con Giovanni e Roberto.
Confesso che Aurora è una bocchinara favolosa. La sua lingua è unica e nel fare il bocchino ci mettte passione e si vede che gode nel succhiare. E mentre leccava il mio cazzo segava quello di Fabrizio e poi se li metteva in bocca entrambi.
Anche la mia zoccola non se la passava male, intenta come era a gustarsi i due randelli a disposizione.
E le loro lingue fecero il miracolo! Sentivo il mio cazzo crescere nell´accogliente bocca di Aurora. Poi lei ci fece girare e allargò i miei glutei e mi leccò il buco ancora aperto dalla inculata di Giovanni. stesso servizio per Fabrizio che emise un gemito di piacere quando la lingua di Aurora lo slinguò.
Fu un attimo e dissi alla troia che volevo scoparla. Mi venne a cavalcioni sopra e cominciò a cavalcarmi mentre Fabrizio la inculava. Stessa scena tra Monique, Giovanni e Roberto. Le due troie godevano come cagne in calore.
Sborrammo insieme Fabrizio ed io e Aurora disse:
à¢â‚¬Å“datemi la sborra, la voglio!-
Svuotammo i nostri preservativi nella sua bocca poi lei ci baciò. Anche Monique ricevette la sua dose di miele epoi ci ripulirono i cazzi ancora gocciolanti.
Chi stava sul divano, chi in terra sul tappeto, chi beveva qualcosa: stavamo proprio bene.
Monique mi venne vicino e mi disse:
à¢â‚¬Å“Ti amo-.
à¢â‚¬Å“Ti amo anche io-.
S´erano fatte le 18 e Giovanni propose di andare in centro a prendere un aperitivo.
Giovanni si alzò e disse a Roberto .
à¢â‚¬Å“devi pisciare?-
à¢â‚¬Å“No cazzo, perché ne vuoi?-
Giovanni sembrò deluso ma Monile intervenne:
à¢â‚¬Å“la devo fare io.
Praticamente lo stimolo arrivò a tutti e!

PISSING IN 6

Non era un bagno ma una vera sala da bagno! Vasca enorme Jacuzzi, doccia doppia ocon idromassaggio, quattro lavabi e à¢â‚¬â€œ cosa mai vista prima - due water.
Giovanni si mise nella vasca e monique, sopra di lui , lo inondò di pioggia dorata.
Aurora si avvicinò e con la lingua cercava qualche goccia,
intanto, senza che ce ne accorgessimo, Fabrizio e Roberto si stavano pisciando addosso nella doccia.
Tutta quella visione mi eccitò da morire e pisciai anche io sul corpo di Giovanni il quale era in un lago di pipì.
Intanto nella doccia i due bull invitarono le due troie d se le scoparono in piedi: Fabrizio con Aurora e Roberto con Monique. Era un bello spettacolo: i due stalloni che montavano le nostre troie.
Le insultavano e ci insultavano e la cosa ci eccitsaava e poi, finita la scopata , ci diedero i cazzi da ripulire. Mi ritrovai ancora il randello di Roberto in bocca e Giovanni quello di Fabrizio.
Fu una goduria senza eguali.


5) UN APERITIVO PARTICOLARE

drake ha scritto:

Alle 19.30 eravamo pronti per uscire a prendere un aperitivo e poi andare a cena.
Prendemmo la multipla di Roberto, con questa disposizione: lui alla guida, Monique nel sedile centrale e a destra Giovanni. dietro io a destra, Aurora al centro e a sinistra Fabrizio.
Monique indossava una minigonna e una maglietta attillata che le risaltava il seno, senza reggipetto (non ne ha bisogno) e un perizoma invisibile.
Aurora stesso abbigliamento solo che non aveva manco il perizoma. Entrambi con tacchi a spillo.
Giovanni si raccomandò di non fare azioni pericolose su Aurora una volta in città  perché sono conosciuti.
Lo rassicurai e Monique aggiunse:
à¢â‚¬Å“Farò solo io la puttana-.
Il bar era a Piazza del campo. Una veranda all´aperto ci invitò a sostare e ci mettemmo seduti.
Orinammo dell´aperitivo analcolico e degli stuzzichini. Il cameriere era un ragazzetto di 18/20, un poco rotondo e non toglieva gli occhi di dosso da Moniqie . la quale cominciò a fare la troia e a far salire la gonna mentre il giovanotto stava miscelando da bere.
Notai, e non fui il solo, che il gonfiore della patta dei pantaloni salì alle stelle.
Quando si allontanà  Roberto disse:
à¢â‚¬Å“Monique lo fai morire quel ragazzo-!
à¢â‚¬Å“Avete visto come era eccitato?-.
à¢â‚¬Å“Visto, visto- replicò Aurora.
à¢â‚¬Å“Scommettiamo che se lo chiamiamo con una scusa me lo spompino nella macchina?-
à¢â‚¬Å“Vi consiglio di non accettare la scommessa-.
à¢â‚¬Å“Prova- disse Aurora.
à¢â‚¬Å“OK datemi le chiavi della macchina, però prima spostatela in qualche angolo più nascosto-.
Roberto la spostò in una traversa cieca dove c´erano gli uffici di una banca, e vista l´ora non dava fastidi a nessuno.
Poi Giovanni chiamò il cameriere, che arrivò di corsa puntando sempre le cosce di Monique.
à¢â‚¬Å“Ascolta, ho la macchina qui dietro e devo prendere uno scatolone, se ti apro mi dai una mano a portarlo al tavolo?-
à¢â‚¬Å“Va bene signora-.
Monique si alzò e il cameriere la seguì.
à¢â‚¬Å“Sono eccitata- disse Aurora.
à¢â‚¬Å“Anche io à¢â‚¬Å“, disse Roberto.
à¢â‚¬Å“Lo siamo tutti-, era Fabrizio che si tocco la patta dei pantaloni.
à¢â‚¬Å“Stanotte ti voglio scopare all´infinito amore-, disse Roberto rivolto ad Aurora, à¢â‚¬Å“e poi ti scopa anche Fabrizio e poi ci scopiamo Monique mentre voi due cornuti vi scopate tra voi il culo-,
à¢â‚¬Å“Giusto Roberto, facciamogli vedere come si scopano le troie- aggiunse Fabrizio.
Ero eccitatissimo e lo era anche Giovanni. Aurora sbavava e diceva di avere voglia di cazzo.
à¢â‚¬Å“Invidio Monique- disse, à¢â‚¬Å“ che si sta ciucciando quel cazzo giovane-.
Erano passati circa 15 minuti ed eccoli tornare, il giovanotto con un sorriso a 32 denti e la zoccola che dice per giustificarsi:
à¢â‚¬Å“Amore ma lo scatolone lo hai dimenticato, non c´era!-.in mano aveva il suo perizoma pieno di sborra.
à¢â‚¬Å“una parte l´ho ingoiata e questa è per te Aurora. Lecca!-
Non se lo fece ripetere e leccò tutto.
à¢â‚¬Å“E´ buona! Sa di cszzo e di figa-.
à¢â‚¬Å“Andiamo a cena, vado a a pagare- disse Giovanni.
à¢â‚¬Å“Non c´è bisogno, ho fatto la puttana e l´aperitivo lo offre Antonio-. Così si chiama il cameriere.

UNN PICCOLO DIVERSIVO

Abbiamo cenato in una classica trattoria toscana i cui proprietari sono amici della copia di Siena. .
Monique voleva farsi anche lì un cameriere ma poi è prevalso il buon senso ed allora ho proposto che tutti i maschietti, a turno, andavano in auto e lei li sbocchinava. Io mi tirai fuori mentre i due stalloni accettarono di buon grado. Aurora disse che voleva poi farlo anche lei ma Giovanni la dissuase e secondo me con ragione.
Prima Roberto, poi Fabrizio ed infime Giovanni sborrarono in gola alla mia zoccola.
Quando tornò al tavolo non parlava e fece cenno ad Aurora di seguirla in bagno (le donne vano sempre insieme).
Tornarono dopo due minuti ed Aurora era raggiante.
Io sapevo cosa era successo: Monique tenne un po´ di sbirra in bocca e in bagno la colò nella bocca di Aurora in un bacio sborroso..
à¢â‚¬Å“Sei unica- disse Aurora, à¢â‚¬Å“mai fatta una cosa del genere. Mi è piaciuto-.
Rientrammo in villa che erano appena le 22.00 E la notte era lunga!


6) ASPETTANDO MEZZANOTTE

drake ha scritto:
Avevamo mangiato e bevuto bene e ci stravaccammo sui divani. Aurora, che era eccitatissima. Si mise vicino a Monique e cominciò a pomiciarla.
Tempo pochi minuti e stavano facendo un bel 69 sul tappeto.
Si leccavano la figa e il culo e smaniavano di piacere e si dicevano reciprocamente quando erano troie.
Monique era sotto e Aurora sopra e notai che aveva proprio un bel culo.
à¢â‚¬Å“Chi la incula? Dissi.
à¢â‚¬Å“A turno tutti e quattro- disse lei ingoiata
Cominciai io, poi Giovanni, Fabrizio ed infine Roberto.
Giovanni la inculò senza preservativo così come Roberto e appena Roberto la riempì di sborra nel culo Giovani si precipitò a leccarla.
Aurora ebbe molti orgasmi spruzzando sulla lingua di Monique che mentre lei veniva inculata le diceva le peggio cose.
Il culo di Aurora era slabbrato di brutto anche perché Roberto ha un randello direi mostruoso.
à¢â‚¬Å“Mi brucia cazzo- disse alzandosi.
à¢â‚¬Å“Fa vedere tesoro- disse Monique.
Aurora si chinò e à¢â‚¬Å“ma è bellissimo- esclamò la mia troia, à¢â‚¬Å“Fammelo leccare- e così dicendo affondò la lingua nel culo slabbrato.

Ora era lei a mostrare il culo e invitai chi aveva forza a inculare Monique. Ma i nostri cazzi erano a riposo ed allora per rivitalizzarli cominciammo a toccarci e poi ci toccavamo l´un l´altro fino a quando la voglia tornò e Fabrizio si mise a spompinare Giovanni. Roberto per non esssere da meno si tuffò sul mio cazzo.
Poi fui io a pompare lui e Gioivanni lo fece con Fabrizio il quale si mise dietro a Monique e con due colpi la inculò. Le inondò il culo di sborrra (col suo bull lo fa senza preservativo e poi fu il turno di Roberto che la sfondò alla grande. Giovanni, goloso, andò leccare la sborra che colava dl culo di mia mogli e io mi segavo mentre guardavo.
Sì era fatta mezzanotte e ci lavammo poi ci riposammo chi in poltrona chi nel lettone nella camera di Giovanni chi in una altra camera.
Io che soffro di insonnia mi misi a vedere un filmetto porno.

à¢â‚¬ËœA DA PASSA´ à¢â‚¬ËœA NUTTATA!
Era un vecchio film con Karin Schubert, una fatalona tedesca, attrice di buon livello che verso i 40 anni si dedicò al porno. Avevano un pregio i suoi film: una trama sensata, da poter seguire. Lei era fantastica.
Gli altri? Semplice: Aurora s´era portato Fabrizio nel lettone,; Monique e Roberto stavano nella camera attigua; Giovanni dormiva su un divano nudo e con il randello moscio e io!vedevo il film.
Ogni tanto facevo un giro: Roberto stava scopando la mai zoccola di brutto , la stava prendendo nella posizione del missionario e si slinguavano e lui le diceva paroline tipo zoccola, puttana, troia, cagna in calore e cose del genere.
Fabrizio faceva lo stesso con Aurora e io mi ero eccitato ma non volevo disturbare le coppie anche se à¢â‚¬â€œ ad onor del vero à¢â‚¬â€œ Roberto mi aveva fatto cenno di unirmi a loro. Ho preferito godere al pensiero di quello che facevano!
Poi mi devo essere appisolato perché mi sono destato a dei rumori. Qualcuno era al bagno e doveva essere qualcuno delle coppie perché Giovanni russava sbracato sul divano.
Sono andato a curiosare e la scena era magnifica: Roberto lungo nella vasca da bagno e Monique che gli pisciava in bocca!
E lui ingoiava più che poteva! Poi appena lei finì si è fatta una doccia mentre lo stallone, evidentemente spossato dal troppo scopare (Monique è insaziabile) s´era quasi appisolato nella vasca.
Il rumore della doccia svegliò Giovanni che venne a godere lo spettacolo di mia moglie sotto la doccia.
à¢â‚¬Å“Che gran figa che sei-, disse, à¢â‚¬Å“e tu sei un uomo fortunato-.
Monique uscì dalla doccia e lo baciò in bocca accarezzandogli il cazzo.
à¢â‚¬Å“Vado a riposare un poco, venite con me?-
à¢â‚¬Å“Hai ancora voglia di cazzo amore? Ti conviene riposare che domani andiamo fuori a fare qualche scatto-.
à¢â‚¬Å“Hai ragione amore. Ma vedi Giovanni? Ha il randello in tiro-.
à¢â‚¬Å“No problem . Me lo faccio succhiare da quel porco di Roberto e poi riposiamo-.
à¢â‚¬Å“OK Giovanni e tu amore vieni o che fai?-.
Mi intrigava vedere Giovanni e Roberto fare sesso e decisi di rimanere ancora un poco alzato.
Intanto Roberto si era destato e si era infilato nella doccia dove Giovanni lo raggiunse.
Mi godevo lo spettacolo: Roberto si era inginocchiato e iniziò a pompare Giovanni. Lo pompava e con le mani gli accarezzava il culo. Giovanni sborrò quasi subito e il porcone ingoiò la sborra e leccò il cazzo.
Avevo voglia di sborrare anche io ma volevo farlo senza preservativi raggiunsi Monique nel suo letto. Era ancora sveglia e la scopai di brutto e poi mi addormentai fra le sue braccia.
Erano le quattro del mattino.


7) RISVEGLIO

drake ha scritto:
Il risveglio fu dolcissimo: due lingue mi stavano leccando! Erano Aurora e Monique.
Le due troie si erano svegliate prima di tutti noi e avevano preparato la colazione: latte, caffè tè, succo d´arancia, marmellata, burro, cereali, pane bruscato e cornetti caldi che avevano ordinato e fatti consegnare dalla pasticceria più famosa di Siena: Nannini.
Poi avevano deciso di svegliarci facendoci un bocchino a due bocche: bel risveglio.
Ci tuffammo sulla colazione, comodamente seduti, tutti e sei nudi e di tanto in tanto facevamo battute sulle maialate fatte il giorno prima e la notte.
Durante la colazione Giovanni ci disse il programma della mattinata e del pomeriggio: alle 11.00 partenza per Asciano, dove c´è un posto tranquillo per fare le foto alle nostre troie e due stalloni.
Poi un pranzo leggero dove capita e il pomeriggio a casa filmando i nostri giochi e poi!quello che capitava.
Finita la colazione aiutammo a sparecchiare e ci mettemmo seduti nella taverna per sentire un TG per avere notizie dal mondo.
Le due troie cominciarono a lesbicare, Fu Aurora che iniziò e lo spettacolo era bellissimo.
Ben presto i nostri cazzi erano duri come il marmo e la voglia cominciò a salire.
Le due porche continuavano e io ruppi il ghiaccio e mi tuffai sul cazzone di Roberto e comincia a pomparlo. Giovanni a ruota su quello di Fabrizio.
Stavamo facendo tutti il 69 noi maschi avvinghiati ai cazzi e le troie alle loro figone.
Quando stavo per sborrare mi ritrassi e dissi a Roberto di girarsi e mettersi prono.
à¢â‚¬Å“Si inculani porco che poi mi scopo tua moglie-.
à¢â‚¬Å“Ti piace la puttana vero?-.
à¢â‚¬Å“Da impazzire-
à¢â‚¬Å“E me piace il tuo culo-.
Allargai i glutei e lo leccai a lungo poi puntai il mio cazzo e con un colpo lo inculai e cominciai scoparlo mentre con una mano lo segavo.
Cominciò a mugolare come un maiale e stava per sborrare, sentivo il suo cazzone pulsare mentre lo segavo.
Le troie allora smisero il loro 69 e con le lingue si misero vicino al cazzo di Roberto aspettando la sborra.
Accelerai la sega e il cazzo esplose il liquido caldo che le troie si divisero e poi si baciarono.
Intanto sborrai anche io e tirato fuori il cazzo e sfilato il preservativo, lo svuotai sulla bocca di Roberto che poi mi ripulì anche il cazzo.
Lo stesso trattamento Giovanni lo stava riservando a Fabrizio.
E anche Fabrizio, segato da Giovanni, sborrrò sulle lingue delle due troie.
Poi i due bull, col culo ancora aperto, si misero a scopare le troie. La posizione scelta era la missionaria e con Giovanni non trovammo di meglio che leccare i loro culi.
Le due zoccole godevano come cagne e urlavano il loro piacere.
à¢â‚¬Å“Sfondami-, urlò Monique, à¢â‚¬Å“arrivami in pancia, dai..che una troia come me non la trovi più-.
à¢â‚¬Å“Sei na gran puttana! E tu -riolto a me à¢â‚¬â€œ guarda come scopo tua moglie.
Io che gli stavo leccando il culo, mi eccitai e presi un maxi vibro dalla mia borsa, uno di quelli giganteschi, e glielo piazzai nel culo.
Il porco non fece una piega anzi, disse di spingerlo più afondo e lo feci .
Sborrò nella figa di Monique e poi si girò e mi prese il cazzo in bocca con il vibro ancora nel culo.
Mentre mi sbocchinava Fabrizio gli tolse il vibro e lo sostituì col suo randello, mentre giovanni mi dettte il suo cazo da leccare. Eravamo infoiati e due troie si eccitarono vedendoci fare i porci.
Cominciarono ad incitarci fino a quando spossati ci riversammo sui tappeti grondanti di sborra che le due leccarono avidamente.



IN CAMPORELLA


Asciano è un borgo gradevolissimo e il bosco dove Giovanni ci portò sembrava incantato.
Un torrente scorreva fra gli alberi fittissimi e ad un certo punto, fatta un´ansa, ecco una radura tranquilla perché accessibile solo da dove eravamo venuti noi. Quindi l´ideale per fare maialate, bastava che qualcuno stesse di guardia sul viottolo.
I due bull e le nostre troie si spogliarono e cominciarono a baciarsi e a limonare.
Poi i due maschioni misero le troiette a 90 gradi e le scoparono alla pecorina mentre le due, viso a viso, si slinguavano..
Io facevo il palo mentre Giovanni scattava filmava.
E non solo: il porcone, di tanto in tanto, andava leccare il culo ora di Roberto, orsa di Fabrizio.
Sono state fatte foto in tutte le salse e poi si sono rivestiti.
A quel punto abbiamo preso dei plaid e ci siamo sdraiati a prendere un poco di sole. Noi quattro maschietti da una parte e le due zoccole da un´altra parte, diciamo a 50/70 metri da noi.
Lo scopo era chiaro: speravamo che arrivasse qualche gruppo di persone, magari qualche singolo, e che abbordasse le nostre mogli per vedere quello che riuscivano a fare.
Ma non si vedeva nessuno e si erano fatte le 14 e pensavamo di andare pranzo.
Ma sentiamo un chiacchiericci e vediamo spuntare dall´ansa vicino il torrente un gruppo di ragazzotti, sei oper l´esattezza. Avranno avuto dai 20 ai 25 anni, normalissimi.
Notiamo che buttano lo sguardo sulle due troie e che loro, con movimenti studiati, fanno vedere le gambe.
Arriva un SMS al mio telefono: à¢â‚¬Å“ci diamo da fare?-. Era mia moglie che chiedeva cosa fare. Parlo con Giovanni e rispondo à¢â‚¬Å“Si-.
Pochi minuti e i ragazzi si avvicinano alle due. Immagino cosa sta succedendo: mia moglie e Aurora hanno fatto le troie e i ragazzi, ingrifati, si sono buttati a pesce!
Ne vediamo uno ce va verso il viottolo: va a fare il palo. Gli altri in piedi davanti alle nostre mogliettine. Le spalle rivolte a noi e i cazzi fuori e le due che li sbocchinano. La cosa dura una ventina di minuti e poi vediamo che il palo si dirige verso il gruppo a reclamare la sua dose di godimento.
Poi i giovanotti si allontanano e vanno verso il bosco passando vicino a noi.
Non resisto e à¢â‚¬Å“hanno spompinato anche a voi?-
à¢â‚¬Å“Si! Maremma maiala che troie- risponde uno.
à¢â‚¬Å“E già -, faccio io.
à¢â‚¬Å“Comunque sono due belle fighe-.
à¢â‚¬Å“Oggi vi è andata di lusso-.
à¢â‚¬Å“Beh! Mi pare anche a voi-.
à¢â‚¬Å“A noi ci va sempre di lusso-
à¢â‚¬Å“Che vuol dire?-
à¢â‚¬Å“Che sono le nostre mogli-.
Rimasero basiti.
Volevano dire qualcosa ma si incartarono quando videro arrivare Monique e Aurora.
à¢â‚¬Å“Ve le volete scopare?-
à¢â‚¬Å“Magari1-
à¢â‚¬Å“Avete un posto dove andare?-
à¢â‚¬Å“Forse si-
à¢â‚¬Å“Forse non basta-
à¢â‚¬Å“La casa di campagna dei miei- disse il più basso dei cinque. 2è a 10 minuti d´auto da qui e non c´è nessuno-
Ci accordammo e andammo


8) LA CASA DI CAMPAGNA

drake ha scritto:
Era un vecchio casolare, tipico toscano, ben messo, pulito e accogliente. Il padrone di casa ci disse che potevamo stare tranquilli che i suoi erano a Pisa da parenti.
Prima di andare al casolare eravamo passati a prendere dei tranci di pizza e da bere per mangiare qualcosa.
Mentre mangiavamo illustrammo ai giovanotti chi eravamo, i nostri gusti sessuali e loro, forse perché coinvolti, ci confessarono che spesso si segavano insieme e qualche volta si erano anche toccati.
à¢â‚¬Å“Intendi così- disse Giovanni e così dicendo mise la mano sulla patta dei pantaloni di uno dei cinque che mostrava un gran gonfiore.
Contemporaneamente le nostre mogli si davano da fare con due ragazzi egli altri due, tiratisi giù i pantaloni, si stavano segando.
I nostri due bull si avvicinarono alle troie e parlarono coi ragazzi dando consigli mentre il giovane che stava con Giovanni, s´era tirato fuori il cazzo e si faceva spompianre da Giovanni.
I due che si stavano segando stavano per sborrare ma le due troie se ne´accorsero e li invitarono a sborrare sulle loro bocche. Cosa che fecero per la gioia delle zoccole.
I due bull allontanarono e lasciarono Aurora e Moniqiue alle prese con i quattro giovani. Roberto si avvicinò a Giovanni che stava pompando il giovane e gli leccò il culo e poi lo inculò mentre Fabrizio offrì il cazzo alla bocca del giovane che tentennò un poco ma poi lo ingoiò tutto in bocca cominciando a succhiare.
Io scattavo foto e mi eccitavo e di tanto in tanto slinguavo il culo ora di questo ora di quello ora delle troie.
à¢â‚¬Å“sto per sborrare porcello-, disse Fabrizio, à¢â‚¬Å“la vuoi in bocca?-
Il giovane annuì e fu inondato da fiotti violenti di sborra.
Anche o quattro che stavano con le donne sborrarono e si trovarono presto le bocche di Aurora e Monique a leccarla. Anche Roberto sborrò nel culo di Giovanni poi lo leccò da vero maiale.
I quattro che erano stati con le donne, vedendo il loro amico pieno di sborra che ancora colava dalla bocca chiesero come era stato
à¢â‚¬Å“Da dio-, rispose, à¢â‚¬Å“provate-.
Le due troie presero in mano due cazzi ciascuno e cominciarono a menarli e presto tornarono duri, poi si fecero impalare da due mentre dissero agli altri due di offrire il cazzo alle bocche dei loro amici. Cosa che fecero .
Poi le due troie si sfilarono e i quattro si misero a 69.
Fu allora che mi avvicinai ad uno di loro e cominciai a leccare il suo culo, poi il giovane che s´era fatto Giovanni , ad un mio cenno si avvicinò e gli chiesi di sborrare con una sega sul culo dell´amico.
Cosa che fece e con la mano spalmai la sborra su quel bel culo lubrificandolo e poi lo inculai.
Gemeva di piacere mentre le troie si facevano scopare dai bull.
Fu una piccola gang. Molto divertente.
I giovani avevano avuto il loro battesimo bisex: avevano scopato, sbocchinato e preso nel culo, ma non avevano inculato un uomo.
Mi offrii volontari e mi misi prono e a turno mi incularono seguiti ed istruiti da Giovanni.
Il mio culo fu scopato alla grande e finito i cinque avevo voglia ancora ma volevo un cazzone.
Roberto non si fece pregare e mi aprì per bene tanto che poi Fabrizio trovò la strada libera così come Giovanni!
Mi avevano inculato in otto e avevo goduto come un maiale.


QUASI UNA CENA IN TAVERNA E!.

Avevo il culo in fiame ma ero appagato come non mai.
à¢â‚¬Å“Ma quanti cazzi prendii , io più di 5/6 inculate non ce la faccio-, mi disse Giovanni mentre eravamo intenti a cucinare l´arrosto nel camino.
à¢â‚¬Å“Una volta mi sono fatto scopare da 10 porconi: prima scopavano me e poi Monique. Li ricevemmo a casa a distanza di un´ora! Fu una full immersion di porcate!-
à¢â‚¬Å“Vuoi dire che se adesso ti volessi inculare lo prenderesti?-
à¢â‚¬Å“Certo-.
à¢â‚¬Å“Mi stavo eccitando e Giovanni pure. Mi spogliai e mi misi prono. Giovanni si spogliò a sua volta e mi penetrò.-Così scopami,fammi godere maiale che non sei altro. Voglio il tuo cazzo, voglio godere come un porco-
à¢â‚¬Å“E´ tutto tuo godi porcone-.
Il nostro vociare aveva raggiunto un tono alto e sia Monique sia Aurora vennero a vedere cosa stava succedendo.
à¢â‚¬Å“Amore ma non ti basta mai!-. Disse Monique.
Aurora intanto mi aveva messo sotto il naso la figona da leccare, cosa che feci con piacere mentre Monique leccava le palle e il culo di Giovanni e il randello che entrava ed usciva dal mio culo.
Avevo il cazzo in tiro e volevo sborrare ma volevo farlo liberamente e Monique capì tutto e si mise alla pecorina e la scopai riempiendola di sborra che Aurora leccò.
Poi un forte odore di bruciato ci diceva che l´arrosto era andato!
à¢â‚¬Å“Poco male-, disse Giovanni, à¢â‚¬Å“si va al ristorante-
à¢â‚¬Å“Ma dove sono i nostri stalloni?- chiese Aurora.
Infatti i due erano spariti!
à¢â‚¬Å“Andiamo a vedere nella casetta di legno- disse Aurora.
E lì erano! Dalla finestra si vedeva benissimo!



e qui si interrompono le storie postate dal Drake...

_________________
...ma bella più di tutte...è l'isola non trovata...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010