Il Salotto Italiano

di cuckold / sweet e bull
Oggi è sabato 31 luglio 2021, 8:15

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: maurovali
MessaggioInviato: lunedì 1 ottobre 2007, 9:37 
Utente Ultracertificato
Utente Ultracertificato
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 11 gennaio 2007, 12:11
Messaggi: 5939
Località: roma
Come si può non metterlo?

Cita:
maurovali
--------------------



Registrato: 23/08/07 13:53
Messaggi: 15
Residenza: prov Livorno
Inviato: Dom Set 30, 2007 9:56 am Oggetto: Re: Un'attesa snervante.

--------------------------------------------------------------------------------

Cari amici,
dietro di me una notte insonne. Malgrado tutto, però, non riesco ad andare a dormire.
Lei si. Dorme. Dorme profondamente. Dorme nuda e i segni dell'amore sono visibili sul suo corpo.
Ha la pelle chiarissima Mary e i segni anche lievi rimangono a lungo.
Vado e vengo dalla mansarda da dove sto scrivendo, alla camera matrimoniale, che stanotte ha visto mia moglie adultera felice fra le braccia del suo amante.
E io, che di continuo scendo per darle un'occhiata. Per spiare la sua nudità  profanata.
Mi chino sul letto verso il suo culo e ne aspiro l'essenza dell'amore che è fuoriscita quando lei già  dormiva.
Non serve fare il bedet, il reflusso scivola fuori dopo parecchi minuti e impiastriccia l'interno delle natiche e la parte alta delle cosce.
L'odore acre e forte sa di loro. Testimone del loro godimento...e del mio demonio che mi tortura facendomi delirare di contentezza.
C'è stato di tutto fra loro, stanotte.
Troppa era la loro voglia.
Si sono ghermiti, azzannati, compenetrati, presi, goduti.
Nessun pudore la mia svergognata moglie nel chiedergli oscene penetrazioni. Si, anche dietro, nel culo.
E'stata lei stavolta a offrirglielo.
Lei, che ha voluto dirgli: "Prendilo. So che ti piace. Tua moglie non te lo da. Te lo do io. Da me devi venire per godere il culo di una donna".
E io, che vinta la paura ho osato rischiare per sentire e vedere, nascosto come una belva all'agguato. Insolitamente agile e guardingo. Ho potuto carpire tutto ciò che usciva da quella profanata.
Ho capito come lui la domini di testa. Come mia moglie si trasformi, con lui.
Hanno lasciato la sala da pranzo alle 21, già  nudi. Ridevano sguaiatamente e per loro parlava il Prosecco ben fresco.
Lui certo si sentiva sicuro e mia moglie tranquilla che io fossi su in mansarda, ben chiuso.
E invece no. Non ce l'ho fatta.
Impazzivo. Ero fuori di me.
La ragione diceva resta. La follia mi imponeva di andare a spiarli.
Ho osato. Prudente. Attento.
Fidavo nella loro distrazione. Nella loro libidine che li spengeva al coito continuo.
Lui la penetrava avunque. in sala, nel corridoio, nel bagno eppoi in camera.
Si sono avventatigià  uniti sul letto liberi e sicuri. Chiudere la porta? Non ci hanno neppure pensato, per fortuna.
E io, la belva, mi sono appostato e ho rubato i loro suoni, le urla, i sospiri, i gemiti, i rumori del corpo profanato di mia moglie. Lo sciabordio della vulva allagata, lo schiaffo del ventre di lui sulle chiappe protese di mia moglie.
Lei che incita: "Dai! Dai! Forte! Non ti fermare! Bello! Bello! Godo!"
Ma era davvero la bocca di mia moglie? O la bocca di una famelica troia in calore.
Mi gira ancora la testa al pensiero di stanotte.
Ora scendo a prepararle il caffé.
Sono pazzo di mortale felicità .
Ma quelle parole mi risuonano nella testa come il tuono di un temporale.
Le ha dette mia moglie a Paolo: "Oddio! Ti amo! Ti amo!"
Certo...le ha dette mentre ancora tremava d'orgasmo. Ancora il suo corpo sussultava stretto nella morsa delle braccia di Paolo che la stava riempiendo di seme. Lui che ruggiva e lei che gli teneva il volto fra le mani con lo sguardo rapito dall'orgasmo dell'amante. E diceva quelle parole.
Vado, amici.

_________________
"Ragazzo, tu hai fatto del tuo meglio e hai fallito miseramente. La lezione è: mai tentare." (H.S.)
http://youtube.com/watch?v=j3GyICnY5a8


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: La moglie del cuckold
MessaggioInviato: domenica 7 ottobre 2007, 11:49 
Gran Cazzeggiatore senza tette (Emme) Le tette nella foto sotto sono della moglie (Elle)
Gran Cazzeggiatore senza tette (Emme)                      Le tette nella foto sotto sono della moglie (Elle)
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 23:47
Messaggi: 1806
Località: Centro-Italia
Volevo inserire nel post su Maurovali, queste descrizioni sulla sua visione di unasweet lady, ovviamente sue, ovviamente personali e rapportate al suo vissuto, ma sicuramente intense e ricche di connotazioni....
Una frase merita di essere evidenziata, una definizione forse perfetta:

maurovali ha scritto:
I suoi occhi ci parlano del desiderio di lui, brillando di gioiosa impazienza.


maurovali ha scritto:
.........
Noi siamo al di fuori del loro rapporto. E questo è la vera essenza cuckold.
Queta è la nostra maledetta benedizione.
Vedere dal di fuori il rapporto amoroso di nostra moglie col suo amante.
Io e te sappiamo quale marasma provoca in noi l'essere dei consapevoli traditi dalla nostra adoratissima moglie.
Lei che ci ha capiti fino in fondo. Che conosce e accetta la nostra vera natura. Lei che dosa con maestria il nostro sofferto piacere.
Noi conosciamo la struggente gelosia quando lei gioiosamente si prepara per andare da lui. Carezziamo, il suo corpo. Carezziamo quella pelle che di li a poco s'incresperà  per le sue carezze.
I suoi occhi ci parlano del desiderio di lui, brillando di gioiosa impazienza.
Il suo profumo, il suo trucco, i suoi abiti: tutto per lui.
E il suo sguardo, mentre allusivo, con malizia si posa su di noi...
Quello sguardo riassume tutto il nostro essere cuckold.
Maliziosa derisione. Furbesco scherno, avvolto da una tenue tulle di compiacimento affettuoso. E ci dice, quello sguado: "Ecco, cornuto, vado da lui. Dal mio mante. Col tuo rinuciatario consenso e per la tua frustrante condiscendenza. Sarà  lui il mio piacere, il mio peccato. Lui ascolterà  le mie urla, i mie gemiti. Sentira le pulsazioni del mio ventre mentre verserà  il suo seme in me. ghermendo il mio corpo madido di sudore e vibrante di gioia"

E l'attesa...
L'attesa del suo ritorno è la fase più lacerante.
Noi sappiamo bene cosa starà  facendo, momento per momento.
Quell'attesa è la nostra Cicuta. Il nostro veleno che fa stringere il cuore nel petto fino a farci soffocare.
E il ritorno...
Quel ritorno dove lei, esaurita dall'amante, ci mostra il suo corpo esausto e soddisfatto. Svuotato di ogni energia in amplessi focosi.
E ce li racconta quegli amplessi. E ci parla di lui. Di come la renda di nuovo felice. Delle piccole gioie che lui sa darle. Di come lei riesca con lui a scoprire nuovi punti di piacere.
Com'è beata la sua espressione, mentre si lascia accudire da noi dopo il suo ritorno.
Su quel corpo usato, come fosse una tavola su cui s'è consumato un banchetto, cerchiamo le briciole rimaste, cibandocene avidamente.
E ci maceriamo di gelosia nel pensare quale ben di dio l'amante abbia goduto.
La guardiamo poi dormire serena e ci poniamo vicino a lei per difenderne i sogni d'amore.

_________________
...ma bella più di tutte...è l'isola non trovata...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Le problematiche reali
MessaggioInviato: domenica 7 ottobre 2007, 11:54 
Gran Cazzeggiatore senza tette (Emme) Le tette nella foto sotto sono della moglie (Elle)
Gran Cazzeggiatore senza tette (Emme)                      Le tette nella foto sotto sono della moglie (Elle)
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 19 gennaio 2007, 23:47
Messaggi: 1806
Località: Centro-Italia
una lucida analisi di Maurovali sulle difficoltà  di affrontare un percorso di cuckoldismo con la propria compagna

Cita:
Per una moglie è quasi inconcepibile che il marito voglia farle fare l'amore con altri uomini. Lo trova contro natura. Diffida di questa idea.
Teme di sicuro che sia una fantasia destinata ad infrangersi con la realtà  e che dopo rimangano solo le macerie di un matrimonio che potrebbe non reggere alla prova del tradimento, seppure concordato.
Sono convinto che tanti uomini che si dichiarano cuckold, in realtà  non lo siano affatto.
La moglie deve difendere la casa e i figli, e cedere alle fantasie di un marito che poi, quando lei ha fatto l'amore con altri, non la consideri più affidabile, o peggio, una cattiva madre, le risulterà  inaccettabile.
Preferirà  quindi dire di no fino all'ultimo. A tutti i costi.
Sono davvero pochi i cuckold. Molto meno di quel che si creda.
Il cuckold vero assume in se delle tensioni non facilmente tollerabili da tutti quelli che fanno fantasie del genere.
Quando la lei del cuckold esce da sola, va davvero a trombare con un altro uomo e allora la fantasia si scontra con la dura realtà .
Riaverla fra le braccia trombata e soddisfatta dell'altro potrebbe risultare devastante.
La mogie che ha goduto con un altro uomo, non potrà  mai tornare quella di prima, mai.
Ora, mentre per il vero cuckold il fatto che la moglie desideri davvero l'altro e che sessualmente ci si trovi meglio che con lui è il massimo del "doloroso piacere", come lo chiamo io, per uno che cuckold davvero non lo è, avrà  crisi drammatiche.
Ecco, perché le mogli sono molto restie se già  non hanno alle spalle un percorso di scambismo.
Diverso è il tradire il marito all'oscuro.
Ma questo è un altro argomento.

_________________
...ma bella più di tutte...è l'isola non trovata...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010